MIRANDESA

Nell’altopiano del Barroso (regione a nord ovest della provincia di Tras-Os-Montes) si concentra il nucleo “originario” di questa razza. Qui i bovini calpestano un suolo più roccioso alimentandosi principalmente di fieno palustre. Mentre nel Minho, caratterizzato da valli più estese, la razione quotidiana è a base di foraggio verde e paglia di mais. Inoltre, nel Barroso e precisamente nel paesino di Montalegre (distretto di Villa Real) ogni anno si tiene O Campeonato Nacional de Chega de Bois. Ovvero il campionato nazionale della lotta fra tori, dove gli esemplari più robusti competono per la vittoria finale a colpi di corna e spintoni. Ovviamente è uno spettacolo che piace al pubblico locale, formato anche da curiosi e turisti, ma si tratta comunque di un evento limitato, insufficiente a far conoscere questo bovino all’estero.  È una carne dal sapore intenso e deciso lievemente marezzata ma tenera, adatta alle cottura al sangue o a medio sangue. Una morbidezza che a primo acchito potrebbe sorprendere, visto che si tratta di una carne con una marezzatura media ma bisogna anche tener presente che si macellano esemplari giovani con non più  di 4 anni e un peso minimo di 130 kg. Il grande equilibrio fra grassi saturi e insaturi, il basso tenore di colesterolo e la giusta concentrazione di antiossidanti la rendono una carne molto salutare con valori nutrizionali eccezionali.